Lo sviluppo passa dal turismo accessibile 

È necessaria la collaborazione delle associazioni di categoria e degli operatori del turismo, attraverso la compilazione di un questionario.

È operativo il progetto “IN…FORMA. VIAGGIO SOCIALE” 1, mirato a sviluppare il turismo accessibile in tutta la Regione Abruzzo, partendo dai comuni di Roseto degli Abruzzi e Pineto, in provincia di Teramo.

Attraverso il progetto, si desidera superare le criticità territoriali e soddisfare le esigenze di tutti i turisti e gli abitanti della zona, con una particolare attenzione alle persone con disabilità.

Lo scopo è, infatti, quello di: agevolare chi ha difficoltà nel trascorrere un soggiorno nei comuni interessati, a causa di criticità strutturali e culturali; offrire una rete coordinata di operatori sociali e turistici, garantendo un soggiorno di qualità per tutti; illustrare la valenza economica del turismo accessibile agli operatori turistici.

Pertanto, l’intercettazione di nuovi turisti, l’aumento della produttività finanziaria e la diffusione della cultura della disabilità sono traguardi da raggiungere, ma «il nostro vero obiettivo è di offrire servizi adatti all’accoglienza dei disabili che siano apprezzati anche da chi non ha alcuna disabilità perché ideati per soddisfare sì la comodità, ma anche la bellezza e il gusto», afferma Peppe Palermo: Presidente dell’associazione Dimensione Volontario (www.dimensionevolontario.it). 

Nello specifico, le attività previste sono: Ricerca e analisi dei bisogni e dell’attuale ricettività sul territorio; Costruzione di una rete territoriale operativa, che possa garantire risposte tempestive ai turisti; Creazione di un portale web interattivo, capace di fornire soluzioni appropriate alle esigenze dei turisti attraverso la mappatura di luoghi e servizi effettuata dal team di progetto e fornita all’utente finale sulla base di criteri oggettivi, come: misure, materiali ecc.; Formazione all’accoglienza per il personale delle strutture turistiche aderenti alla rete territoriale; Istruzione ad hoc per ragazzi con disabilità da impiegare come guide turistiche.

Il progetto ha una durata limitata di 11 mesi, ma la sfida è di garantire il servizio anche successivamente.

Per far sì che ciò avvenga è necessaria la collaborazione delle associazioni di categoria e degli operatori del turismo, ai quali gli organizzatori chiedono di compilare un questionario per raccontare le loro esigenze rispetto al turismo accessibile e permettere così l’avvio di tutto questo percorso verso città attraenti.                                                   

Per richiedere il questionario, scrivere un messaggio e-mail all’indirizzo elettronico partner@dirittidiretti.it.

 

[1] Finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dalla Regione Abruzzo e co-finanziato e realizzato dall’Associazione Dimensione Volontario ONLUS in partenariato con l’Associazione Guardie Ambientali Roseto, Associazione Abruzzo Amore Solidarietà e Beneficenza ONLUS, A.D.A. Associazione per i Diritti degli Anziani Teramo e laPubblica Assistenza PROS ONLUS Pineto-Roseto. Le attività progettuali sono state definite in partenariato con le Associazioni Partner, prevedendo la collaborazione di soggetti pubblici e privati rilevanti nel territorio rosetano e pinetese come i Comuni di riferimento, l’Istituto Statale Superiore V. Moretti, il Liceo Statale Saffo, Edilizia tris S.R.L. (Lido d’Abruzzo) e New Edil (Hotel Felicioni Pineto).

banner adv progetto In...Forma. Viaggio Sociale.

Articoli recenti

Recent Tweets

2018-12-04T09:57:27+00:00